L’Attivo Unitario della Sanità Privata e del Terzo Settore dello scorso 21 marzo ha approvato le piattaforme contrattuali della Sanità Privata e del Terzo Settore (parte generale).

Si apre ora la fase di verifica  e consultazione dei lavoratori che, come deciso nell’attivo, dovrà concludersi entro i successivi  trenta giorni.

Scarica:

IL DOCUMENTO APPROVATO

LA PIATTAFORMA DELLA SANITA' PRIVATA

LA PIATTAFORMA DEL TERZO SETTORE

 

Nello scorso mese di giugno si è tenuto a Roma, presso la sede dell’ARIS, il primo incontro tra le delegazioni sindacali di FP CGIL – CISL FP – UIL FPL e i rappresentanti dell’ Associazione, per il rinnovo dei contratti collettivi nazionaliSanità privata e Aris RSA. L’incontro è servito anche a puntualizzare le rispettive posizioni su alcune questioni preliminari all’avvio del confronto.

Per quanto riguarda la sanità privata, nell’introdurre il tema del rinnovo della parte economica,l’ARIS ha manifestato lapossibilità di adeguare le retribuzioni tabellari in linea con quanto avverrà nel comparto della sanità pubblica, ponendo però il problema degli anni di vacanza contrattuale. Le OO.SS hannoribadito lanecessitàdi tutelare economicamente i lavoratori anche attraverso il recupero del pregresso.

Nel corso dell’incontro ARIS ha comunicatoche sono in corso contatti con l’AIOP in vista di una possibile ricomposizione del tavolo contrattuale da parte datoriale. Si tratta di una eventualità positiva che consentirebbe anche di riunificare i ccnl per il settore sanitario e per quello socio sanitario

E’ stataanche decisala costituzione di una commissione tecnica che lavorerà ad un regolamento applicativo in vista di una possibile adesione Aris all’accordo interconfederale sulla rappresentatività.

Si è conclusa oggi una prima e straordinaria giornata

Oggi incontro tra sindacati e Fondazione che si impegna a dare risposta entro 7 giorni'

Il primo Marzo 2018, dopo l’esito positivo della consultazione dei lavoratori, abbiamo ratificato l’ipotesi di accordo sottoscritta con la Fondazione Don Gnocchi il 17 gennaio scorso.

Con questo accordo FDG rinuncia all’applicazione unilaterale del ccnl RSA Aris a tutti i Centri e si impegna ad applicare il ccnl sanità privata ai Centri a prevalente attività riabilitativa-sanitaria

Il percorso di attuazione prevede l’istituzione di un primo regime contrattuale condiviso e transitorio per la gestione dei rapporti di lavoro; il secondo, a partire dal 1 gennaio 2020, vedrà la messa a regime di quanto oggi concordato”.

Viene così riconosciuta l’esistenza di due filiere diverse: una socio-assistenziale, alla quale sarà applicato – dal 1.1.2020 - il CCNL ARIS RSA e CDR; l’altra riabilitativa-sanitaria, alla quale sarà applicato il CCNL ARIS Sanità. Abbiamo inoltre ottenuto la quantificazione a 14 minuti a turno come tempo di vestizione e consegna; infine, il riconoscimento di un importo di 1.150 euro ai lavoratori assunti prima del 7 dicembre 2015

Abbiamo anche definito indicatori per la corresponsione a tutto il personale in servizio di ulteriori premi legati alla produttività che, su richiesta, possono essere convertiti in welfare per lavoratrici, lavoratori e famiglie; e ottenuto l’erogazione di buoni spesaper ciascuno degli anni 2018 e 2019.

Con questo importante accordo, abbiamo ristabilito normali relazioni sindacali che favoriranno l’avvio di trattative per la contrattazione di secondo livello, struttura per struttura, prevedendo anche l’istituzione di un tavolo nazionale paritetico per monitorare l’applicazione dell’accordo in tutte le sue parti.

Scarica la Nota Unitaria

Scarica il Verbale di ratifica 1.3.2018

Scarica l'Ipotesi di accordo 17.1.2018

Scarica la Tabella dei risultati delle consultazioni nelle assemblee