POLIZIA LOCALE. CGIL-CISL-UIL: ESTENSIONE EQUO INDENNIZZO E CAUSA DI SERVIZIO ANCHE PER GLI AGENTI DI POLIZIA PROVINCIALE.

10 Aprile 2017
Pubblicato in Comunicati stampa Etichettato sotto

“Esprimiamo il nostro più sincero cordoglio ai familiari di Valerio Verri, la guardia volontaria rimasta uccisa dal conflitto a fuoco di sabato sera nel ferrarese e la nostra vicinanza a Marco Ravaglia, agente di polizia provinciale rimasto gravemente ferito”. Così Serena Sorrentino, Segretario Generale della CGIL-FP, Maurizio Petriccioli, Commissario generale della CISL-FP e Michelangelo Librandi, Segretario Generale della UIL-FPL.

“I fatti delle ultime ore dimostrano in maniera evidente come gli appartenenti ai corpi e ai servizi di polizia locale svolgano un ruolo essenziale di prevenzione e di controllo del territorio mettendo a rischio la propria incolumità fisica e addirittura la propria vita. Escludere, quindi, la polizia provinciale dall’estensione dei benefici dell’equo indennizzo e dalla causa di servizio appare discriminatorio e privo di qualsiasi principio di equità”.

“Come richiesto in Commissione Affari Costituzionali  del Senato, concludono i sindacalisti- nell’ambito della conversione del così detto Decreto Legge “Sicurezza Urbana” , continuiamo a chiedere a gran voce l’estensione degli istituti che siamo riusciti con fatica a far approvare alla Camera per gli agenti di polizia municipale anche a tutte le varie figure di polizia locale, a prescindere dal territorio in cui operano o dall’ente di appartenenza.”

Scarica il Comunicato Stampa

Letto 746 volte Ultima modifica il Martedì, 11 Aprile 2017 13:40

ULTIME NEWS

LOCANDINE