SOTTOSCRITTO IL CCNL FABBRICERIE 2015/2017.

15 Giugno 2017
Pubblicato in Comunicati stampa Etichettato sotto

Rinnovo per i lavoratori che gestiscono una parte importante del nostro patrimonio artistico-monumentale ( che va dalla Torre di Pisa, a Santa Croce a Firenze, dal Duomo di Orvieto alla Cattedrale di Siena, dalla Basilica di S. Marco al Duomo di Milano, solo per citare alcuni esempi)

Il 14 giugno 2017 è stato sottoscritto il rinnovo del CCNL degli Enti aderenti a Fabbricerie 2015/2017. La stipula è giunta alla conclusione di un confronto che ha registrato anche momenti di forti tensioni nei quali si è rischiata la rottura del negoziato, ma la consapevolezza di poter portare risultati concreti ai lavoratori ci ha spinti al superamento delle difficoltà e alla ricomposizione delle diverse posizioni.

Il CCNL prevede, per la parte economica, un incremento a regime pari al 3,9% così ripartito:

-       1,5% dall’1/1/2015

-       1,5% dall’1/1/2016

-       0,9% dall’1/1/2017

con il pagamento pieno degli arretrati oltre alla conferma dell’incremento dello 0,3% del fondo per il salario accessorio, scaduto nel 2014, e l’aumento fino a 20 euro mensili, a decorrere dal 2017,  dell’elemento di garanzia per gli enti dove non si svolge la contrattazione di 2° livello.

Per quanto attiene la parte normativa oltre all’adeguamento di tutti gli istituti che in queste anni sono stati oggetto di modifiche legislative, abbiamo introdotto importanti novità quali la fruizione dei congedi parentali ad ore, la possibilità di cessione solidale delle ferie con uguale integrazione da parte dell’Azienda, la possibilità di finanziamento di piani di welfare aziendale e il recepimento delle norme sulle unioni civili.

E’ stato introdotto all’interno delle categorie a partire dalla cat. “B”, ulteriori due livelli di sviluppo economico dando così, una risposta al problema delle apicalità e una prospettiva concreta di sviluppo professionale e valorizzazione ai lavoratori, come da tabella all’interno del Contratto.

Il lavoro paziente e costante svolto in questi mesi di trattativa ha reso possibile un risultato importante per i tanti lavoratori e lavoratrici, che quotidianamente con il loro prezioso lavoro gestiscono, conservano e valorizzano un patrimonio artistico e culturale inestimabile non solo per il nostro Paese.

 

Letto 316 volte Ultima modifica il Giovedì, 15 Giugno 2017 15:28

ULTIME NEWS

LOCANDINE