RdC. Librandi (UIL FPL): “Indispensabile coinvolgere le parti sociali sul potenziamento dei CPI”.

14 Marzo 2019
Pubblicato in Comunicati stampa

Accogliamo positivamente l’accordo raggiunto tra il Governo e le Regioni, nel quale molte nostre proposte, avanzate negli ultimi mesi, sono state recepite. In particolare la UIL FPL ritiene necessario avviare un serio piano di potenziamento dei Centri per l’Impiego. Oltre alle 4000 assunzioni a tempo indeterminato già previste nella legge di bilancio, attraverso procedure semplificate, vengono stanziate ulteriori risorse per permettere alle Regioni di assumere altre 7600 unità di personale nel 2021 con la possibilità di anticipare una parte di esse dal 2020, e procedere  alla stabilizzazione di 1600 unità. Ci riteniamo infine soddisfatti per aver proceduto ad una migliore definizione della funzione dei navigator che saranno a disposizione delle Regioni come assistenza tecnica e operativa.  

Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della UIL FPL Michelangelo Librandi.

Confidiamo – conclude Librandi – nell’approvazione definitiva del decreto entro pochi giorni affinché diventi operativo il piano, che deve prevedere anche il diretto coinvolgimento delle parti sociali.  

Scarica il Comunicato Stampa

Letto 681 volte

ULTIME NEWS

LOCANDINE