LETTERA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

24 Aprile 2019
Pubblicato in Comunicati stampa
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
On. Giuseppe Conte
p.c. Al Ministro della Funzione Pubblica
On. Giulia Bongiorno
 
 
Egregio Presidente, 
Le scriviamo per portare alla Sua autorevole attenzione temi che sicuramente saranno stati oggetto delle discussioni in seno al Consiglio dei Ministri da Lei presieduto.
In particolare facciamo riferimento alla Riforma delle Pubbliche Amministrazioni, ai provvedimenti di delega al Governo e ai relativi Decreti collegati; alla esigenza di procedere con un Piano Straordinario di Assunzioni nelle Pubbliche Amministrazioni; all'importante scadenza che si approssima relativa al Rinnovo dei CCNL dei Comparti delle Funzioni Centrali, delle Funzioni Locali e della Sanità e dei ritardi che registriamo sia sul fronte dei rinnovi contrattuali delle Aree Dirigenziali che sul lavoro relativo alle Commissioni Paritetiche per la Riforma dell'Ordinamento Professionale e del Sistema di Classificazione.
Come Organizzazioni Sindacali abbiamo spesso sollecitato un confronto con il Ministro che in sole due occasioni ha presenziato alle riunioni dalle quali non è scaturito alcun impegno concreto nè riscontro alle proposte avanzate dalle nostre Federazioni.
Eppure nel Pubblico Impiego Cgil-Cisl- Uil rappresentano i due terzi dei lavoratori in termini di rappresentatività certificata da voti e deleghe. Abbiamo chiesto di aprire il confronto su temi che riguardano il miglioramento della qualità dei servizi ai cittadini, dell'organizzazione del lavoro, delle carenze di organico e della costruzione di una cabina di regia nazionale sui fabbisogni di personale.
Ci sono emergenze che si approssimano a scadenza relative al contrasto al precariato e alla stabilizzazione del personale non ricompreso nelle disposizioni legislative precedenti, ci sono esigenze che riguardano la funzionalità delle Amministrazioni e la valorizzazione della produttività legate allo svincolo dei fondi per la contrattazione decentrata dai tetti di spesa, c'è soprattutto la necessità di dare al personale riconoscimento professionale con la Riforma dell'Ordinamento e con il rinnovo del CCNL per il quale mancano risorse e atti di indirizzo.
Avevamo chiesto di avviare un confronto con il Governo, lo stesso che su altri temi si è dimostrato disponibile alla relazione con le Organizzazioni Sindacali Confederali, sulla base di proposte concrete e verificabili.
Ciò non è stato possibile, ci rammarica rilevare, per la Funzione Pubblica. Dal momento che il Governo, la Presidenza del Consiglio, si sono impegnati in queste ore a dare risposte al Comparto Istruzione e Ricerca, Le chiediamo analoga attenzione per chi opera quotidianamente per il buon funzionamento dello Stato e di tutte le Amministrazioni Pubbliche Centrali, delle Autonomie Locali e della Sanità.
Siamo certi che non sia intenzione del Governo far passare l'idea che vi sia differente attenzione tra lavoratori dei settori pubblici e che quindi Vi sarà altrettanto impegno per il rinnovo del CCNL di tutti i Comparti ed Aree di contrattazione pubblica e che soprattutto il Governo e la Presidenza si adoperino per far si che il confronto con le Organizzazioni Sindacali sia costruttivo, reale e proficuo.
Queste sono le ragioni che ci hanno spinto a convocare una Manifestazione per il prossimo 8 Giugno a Roma in Piazza del Popolo, annunciata sia al Ministro che alle Regioni. Nonostante ciò alcun riscontro è stato dato alle nostre Federazioni di avvio di un percorso di condivisione sulle scelte che riguardano i provvedimenti che hanno ricaduta sulle pubbliche amministrazioni.
Confidiamo in un segnale positivo da Lei Presidente, visto che, ad oggi, nessun altro riscontro ci è pervenuto.
L’occasione ci è gradita per porgerLe i nostri più cordiali saluti e auguri per la Festa della Liberazione.
 
Serena Sorrentino Segr.Gen.FP-CGIL 
Maurizio Petriccioli Segr.Gen.FP-CISL 
Michelangelo Librandi Segr.Gen UIL-FPL 
Nicola Turco Segr.Gen.UIL-PA
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Letto 399 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Aprile 2019 09:51

ULTIME NEWS

LOCANDINE