FIRMATO ACN SPECIALISTICA AMBULATORIALE

26 Giugno 2019
Pubblicato in Comunicati stampa Etichettato sotto

Ieri, dopo una lunga ed estenuante trattativa, la UIL-FPL ha siglato l’ipotesi di Accordo Collettivo per la Specialistica Ambulatoriale, che riguarda oltre 18.000 tra specialisti, veterinari ed altri professionisti i quali hanno erogato un totale di circa 22 milioni di ore di assistenza e conclude il triennio 2016-2018 sia sul piano normativo che economico.

Il trattamento economico viene incrementato, in ossequio alle normative vigenti, con il 3,48% a regime (oltre lo 0,75% pari all'IVC). Le risorse disponibili sono assegnate per circa il 70% in parte variabile della retribuzione ed il 30% sulla quota oraria fissa.

Ci riteniamo soddisfatti anche relativamente alla parte normativa: è stata introdotta l’indennità di piena disponibilità su base volontaria per tutti coloro che scelgono di rinunciare alla libera professione, così come è stata riconosciuta la Legge 104 anche per lo specialista, veterinario e professionista e non solo per l’assistenza familiare.

Importante, inoltre, tra gli obiettivi di rilevanza nazionale, l’aver introdotto la prevenzione e controllo alla resistenza antimicrobica, così come si è cercato di agevolare il cambio generazionale attraverso la cessione volontaria di ore da parte di specialisti ambulatoriali vicini alla pensione.

E’ stata anche risolta l’annosa questione legata al fondo di ponderazione della veterinaria che risulta attivo dal 1 gennaio 2019.

Il testo, invece, risulta carente per la parte relativa alle tutele per la gravidanza a rischio, la paternità e le cure parentali: su questo continueremo a batterci e a chiedere i diritti che spettano a tutti i nostri lavoratori e lavoratrici.

Ora l’ipotesi dovrà passare alla Corte dei Conti ed essere approvata dalla Conferenza Stato-Regioni.

 

Letto 597 volte

ULTIME NEWS

LOCANDINE