Proroga della validità delle graduatorie degli idonei ai concorsi pubblici

27 Giugno 2019
Pubblicato in Comunicati stampa

Inoltriamo la nota inviata al Ministro per la Pubblica Amministrazione e al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali a firma del Segretario Generale UIL FPL Michelangelo Librandi.

On.li Ministri,

com’è noto, la Legge di Bilancio 2018, con il comma 1148 dell’Art. 1 aveva prorogato fino al 31 dicembre 2018 tutte le graduatorie dei concorsi pubblici pubblicate da settembre 2003.

La Legge di Bilancio per il corrente anno 2019, n. 145/18, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2018, con l’obiettivo di ripristinare gradualmente la naturale durata triennale della validità delle graduatorie dei concorsi di accesso al pubblico impiego, ha introdotto una serie di norme che regolamentano a regime le graduatorie approvate a partire dal 1 gennaio 2019, oltre ad una fase transitoria che interessa le graduatorie costituitesi a partire dal 1 gennaio 2010, per le quali sono stati estesi i limiti di validità delle stesse in base all’anno di costituzione, con un primo grande blocco in scadenza il 30 settembre 2019.

Senza entrare nel merito del provvedimento, la scrivente O.S. non può astenersi dal sottolineare che la scadenza fissata al 30 settembre 2019 per tutte le graduatorie approvate dal 1gennaio 2010 al 31 dicembre 2014, di fatto, non permetterebbe alle Amministrazioni e agli Enti Locali, duramente colpiti dai pregressi anni di blocco del turn over, di portare avanti il ricambio generazionale auspicato e fattivamente promosso dall’azione di governo anche attraverso l’opportunità di sostituire, oltre alle cessazioni 2018, anche quelle del corrente anno, in forte crescita viste le stime delle cessazioni legate a quota 100.

In tale ottica va attentamente considerato che le amministrazioni, al fine di poter quantificare i risparmi di gestione 2019, necessitano di approvare il bilancio consolidato 2019, attraverso un atto solitamente ricadente nel tardo periodo autunnale. La scrivente O.S., che nello specifico ha avuto modo di seguire, incoraggiare ed apprezzare, per esempio, l’opera svolta in tal senso da Roma Capitale, ha ben chiara l’importanza funzionale e strategica di potersi avvalere di un atto così importante nella politica programmatoria degli Enti.

Per quanto sopra esposto, a tutela di tutte le parti interessate, nonché del continuum dell’erogazione dei servizi ai cittadini e del buon andamento delle amministrazioni locali, nonché al fine di non perdere una grande, possibile occasione di ricambio generazionale e di abbassamento dell’età media dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni – tra le più alte di Europa – offerta dal Governo di cui fa parte, la scrivente UIL FPL chiede alle SS.LL., come autorevoli e preposti componenti della compagine governativa del Paese, di adottare tutti gli atti necessari ed utili ad un rinnovo di tutte le graduatorie in scadenza al 30 settembre 2019, almeno fino alla data del 31 dicembre 2019, considerando in subordine la possibilità di permettere alle amministrazioni interessate di poter avanzare una richiesta in tal senso e di procedere ad un rinnovo su istanza di parte. Si resta a disposizione della SS.LL. per quanto di nostra competenza e si coglie l’occasione di porgere distinti e cordiali saluti e auguri per un proficua prosecuzione del lavoro intrapreso.

Letto 4981 volte

ULTIME NEWS

LOCANDINE