Coronavirus. Librandi (UIL-FPL): Inaccettabile che il MEF impugni la legge regionale del Piemonte per la redistribuzione delle risorse aggiuntive da destinare al personale sanitario

08 Luglio 2020
Pubblicato in Comunicati stampa Etichettato sotto

"Siamo davvero al paradosso.La Ragioneria Generale dello Stato ha impugnato la Legge Regionale del Piemonte che permetteva, fin dal mese di luglio, la redistribuzione delle risorse statali (18 milioni di Euro) e regionali (36 milioni) destinate all'incremento dei fondi contrattuali del personale del Servizio Sanitario Regionale impegnato nell'emergenza Covid-19." Cosi' Michelangelo Librandi, Segretario Generale della UIL-FPL
"E' assurdo che il MEF contesti lo stanziamento di troppi soldi e metta in discussione le modalità di ripartizione concordate con le parti sociali: si tratta di risorse importanti e meritate, frutto dell'instancabile lavoro svolto da tutti i lavoratori del SSR durante l'emergenza sanitaria che ha travolto anche il nostro Paese." continua Librandi "i lavoratori non possono continuare a subire decisioni incomprensibili e legate a farraginosi meccanismi burocratici.Il Piemonte, come tutte le altre Regioni, deve poter avere la piena libertà decisionale finanziaria in ambito sanitario, premiare i propri dipendenti con le risorse a disposizione e congrue al proprio bilancio regionale".
"Confidiamo- conclude Librandi-nella volontà di risolvere in tempi celeri questa disdicevole questione da parte del Ministro Speranza e del Ministro Boccia, i quali, tra l'altro, sono già pienamente consapevoli che questi lavoratori stanno ancora aspettando il rinnovo contrattuale, scaduto da oltre un anno."

Letto 563 volte

ULTIME NEWS

LOCANDINE